people watching news on tv

Bad News-Good News

Comunicazione Fed

Il primo dicembre Jerome Powell, presidente della banca centrale americana (FED) è tornato a parlare.

Ormai, da mesi, il tema che tiene alta l’attenzione in qualsiasi salotto dell’alta finanza negli stati uniti è uno solo:“quando la fed ridurrà l’intensità dell’aumento dei tassi d’interessi?”, “quando interromperà l’aumento dei tassi d’interesse?”;

Motivazione che ci fanno pensare ad un Pivot da parte della Fed?
• 10/11 i dati sull’inflazione sono ancora alti al 7,7%, ma meno alti di quanto ci si aspettava (la battaglia non è ancora vinta);
• il genitore dell’inflazione americana (la Fed) in queste settimane ha utilizzato toni più morbidi;
• il 14/12 è stimato un rialzo dei tassi dello 0,5%, una percentuale inferiore rispetto ai precedenti rialzi.

Perchè è così importante? sono consapevole di essere ridondante ma, questo è un passaggio fondamentale che può spostare l’ago della bilancia in una fase così complicata.

Fed news pachino fumetto

Come andrà l’economia americana il prossimo anno

Noi auspichiamo che i mercati siano meno volatili dell’anno che si sta chiudendo e quindi ci si attende un andamento dei prezzi più stabili. 

Meme Fed pachino

• Il VIX chiamato anche “indice della paura” è sceso sotto quota 20
Alcuni investitori tendono a posticipare i propri investimenti quando questo indice è molto alto
• Il rendimento del bond decennale americano è sceso al 3,5%. Quest’anno abbiamo visto il rendimento del treasury americano a 10 anni al 4% e in alcuni momenti anche sopra
• arrivavamo da un 2021 in forte accelerazione ed una crescita economica globale decisa; l’ inflazione stava accelerando ma non era ancora preoccupante e tutte le banche centrali prendevano tempo utilizzando la frase:” l’inflazione è temporanea”; i tassi di interesse erano ancora a zero
• nel 2022 la crescita globale ha iniziato a rallentare velocemente, l’inflazione è andata alle stelle e le banche centrali hanno provato a domarla utilizzando un guinzaglio strettissimo
• il ciclo di misure restrittive per i motivi esposti sopra dovrebbe essere nella fase finale

Il rallentamento dell’economia mondiale (non dei mercati) sarà una conseguenza naturale delle misure messe in campo in questo 2023.

Quanto sarà forte?

Meme Fed pachino

Lo scenario peggiore si verificherà nel caso in cui l’economia americana dovesse andare in forte recessione. Analizzando l’economia americana però vediamo:
• economia resiliente;
• tasso di occupazione altissimo;
• banche ben capitalizzati;
• consumatore indebitati il giusto;
• crisi indotta dalla politica monetaria.

Un ottimista come me quindi potrebbe rispondervi con: “si, la recessione sarà lieve e di breve durata”. Evito di mettere altri meme quindi sapete già come stanno le cose.

Le buone notizie non fanno notizia

Sto leggendo Factfulness di Hans Rosling (consigliatissimo), l’autore spiega molto bene perchè il pessimismo dilaga ed è costantemente maggiore dell’ottimismo.
La capacità di ottenere consenso, visualizzazioni e clic con notizie negative è nettamente maggiore utilizzando e descrivendo situazioni negative e catastrofiche rispetto a buone notizie. 

E’ logico no? voi aprireste mai un articolo intitolato:
“miglioramento graduale”

Quando leggete una notizia negativa, domandatevi se un evento altrettanto positivo sarebbe stato reso noto.
Quando una tendenza migliora a poco a poco, con flessioni periodiche è più probabile che notiate i cali anziché il miglioramento nel suo complesso.

A volte le brutte notizie sono legate ad un miglior monitoraggio dei dati negativi non ad una situazione globale complessiva che magari sta migliorando.

Esercitatevi a distinguere tra un livello (grave) e una direzione di cambiamento (migliore) Accettate e convivete con il fatto che le cose possono essere sia migliori sia gravi.

Mister Market (il mercato) è un personaggio dai forti eccessi ,sia al rialzo che al ribasso.

Ci vuole coerenza

Negli ultimi 10 anni i risultati hanno premiato le nostre idee e le decisioni di esporci in alcune aree del mondo (mercato americano) e alcuni settori in particolare (mercato tecnologico).

Il nostro posizionamento, specialmente nei portafogli più aggressivi, ha sofferto di più ma non penso che un anno negativo possa farci cambiare idea.
la gestione delle proprie finanze non è una gara da centometristi lo definirei più un percorso da maratoneti dov’è necessario avere metodo, pazienza e pianificazione.

Anche io vorrei vedere per 100 anni consecutivi il mio portafoglio crescere mese dopo mese senza mai vedere un ribasso.
Comprendo lo stato d’animo di alcune persone ma davvero pensiamo che che i nostri macrotrend non abbiano più futuro?
• chi ci darà le prossime auto elettriche o a idrogeno
• chi porterà l’intelligenza artificiale a tutti i livelli della società moderna?
• sarà Facebook o Eni che ci farà entrare nel metaverso?
• dibattiti e serie tv le guarderemo su mediaset o su Netflix e Prime Video
• useremo il cloud o scaricheremo un programma alla volta sui nostri pc?
• useremo assistenti vocali e Google Maps per raggiungere i ristoranti o chiederemo indicazioni al casello in autostrada?
• l’ecommerce chiuderà i battenti o crescerà?

Dobbiamo accettare che dopo un decennio, per un anno, non siamo stati i primi della classe e chiedo a chi si è unito a noi da poco un atto di fiducia perchè sono proprio le persone che sono entrate sui mercati nei mesi scorsi quelli che beneficeranno della ripartenza di mister market. 
Credete sia un problema ciclico o strutturale?
Pongo la domanda in altri termini; la capacità delle aziende tecnologiche di fare utili più rapidamente di aziende di altri settori è andata persa?
La crescita di valore di un’azienda sul lungo periodo sta nella capacità di far crescere i suoi utili.

Manteniamo coerenza e i giusti pesi sui nostri portafogli.

Mister market Cinese

Nelle prossime settimane penso di fare un approfondimento ad hoc sulla Cina. Investire in Cina è completamente un altro mestiere.
Da due anni l’economia cinese va male, il motivo è chiaramente politico. Negli ultimi due anni il governo cinese continua a fare scelte penalizzanti per la sua economia.
Approfondiremo tutto meglio, intanto però non possiamo negare alcuni dati che abbiamo sotto gli occhi:
• secondo gli esperti Nel 2030 la Cina supererà gli Stati Uniti come dimensione dell’economia
• non c’è il problema inflazione 
• il governo porterà avanti politiche monetarie accomodanti
• le politiche zero covid (la vera piaga cinese) quanto potranno durare ancora? 12/18 mesi?

Personalmente il mio Pac in Cina continua a velocità invariata verso Pechino, sicuramente faremo maggiori valutazioni quando i valori delle borse cinesi torneranno a correre; in quel momento, valuteremo un nuovo ruolo per la Cina in base agli obiettivi di ognuno.

Ricordo che questa news riflette le mie opinioni personali e nuovo vuole essere un consiglio di investimento

Manteniamo coerenza e i giusti pesi sui nostri portafogli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto
Torna su